La bellezza salverà il mondo.”

 Mai come in questo momento le parole di Dostoevskij risuonano profetiche: abbiamo bisogno di bellezza, di quella bellezza che è vita e rivela la forza e la creatività degli uomini, il tentativo di ordinare la vita armoniosamente secondo la coscienza di ciascuno.

E la bellezza è arte, ed è l’unica da cui possiamo ora farci contagiare. Per questo abbiamo scelto di lanciare delle pennellate di bellezza, raccontando le opere d’arte più belle. E Pennellate vuole essere un appuntamento fisso per esplorare e scoprire l’emozione di un quadro, una scultura, un monumento, ma soprattutto la bellezza della vita.

Fucilazione a Roma 1944 nella denuncia sociale di Renato Guttuso

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

L’artista neorealista più importante dell’arte italiana del secondo dopoguerra è senza dubbio il pittore siciliano Renato Guttuso (1911-1987), fondatore del Fronte nuovo delle arti.

Leggi tutto...

Il dadaismo, un'arte di rinnovamento

(Tempo di lettura: 3 - 5 minuti)

Se “Dada non significa nulla”, i dadaisti scelgono questo “balbettio” infantile privo di valore per presentarsi al mondo e lo gridano nel manifesto di Tristan Tzara del 1916.

Leggi tutto...

Il Cristo giallo nella ricerca postimpressionistica di Gauguin

(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

Un cristo di forte impatto mistico è il Cristo giallo di Paul Gauguin, dipinto nel 1889 durante uno dei soggiorni a Pont-Aven in Bretagna.

Leggi tutto...

Eros ed energia nel Sogno dantesco di Boccioni

(Tempo di lettura: 3 - 5 minuti)

Due che 'nsieme vanno, / e paion sì al vento esser leggieri”… Paolo e Francesca, gli amanti più famosi della letteratura italiana, immortalati dal sommo poeta nel V canto dell’Inferno.

Leggi tutto...

La rivoluzione scientifica del colore: Georges Seraut

(Tempo di lettura: 3 - 5 minuti)

 

"Alcuni dicono che vedono la poesia nei miei quadri. Io vi vedo solo la scienza."

Leggi tutto...

Back to Top