La “Scuola di Filosofia” torna al Liceo Nuzzi nel solco della tradizione

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

Un appuntamento che si rinnova per il ventesimo anno. La Scuola di Filosofia, organizzata dal dipartimento di Filosofia e Storia del Liceo scientifico "Riccardo Nuzzi", in collaborazione con l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, è tornata venerdì 4 novembre, alle ore 17.30, presso l'auditorium "prof. Michele Palumbo" del nostro liceo dopo due anni di interruzione a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e la conseguente sospensione di tutte le attività.

Istituita nel 2001 per volontà dell'allora preside prof. Nicola Ieva e curata dal prof. Michele Palumbo fino al 2016, la Scuola di Filosofia si configura come evento caratterizzante dell'offerta formativa del liceo Nuzzi, nonché come appuntamento qualificante per il contesto culturale cittadino. Nel solco della tradizione, dunque, la nostra Preside, professoressa Nicoletta Ruggiero, ha accolto e sostenuto con entusiasmo l'iniziativa del dipartimento di filosofia.

Il tema di quest'anno è stato “Come i filosofi guardano il mondo”. I professori del Nuzzi e la Preside, prof.ssa Nicoletta Ruggiero, nel riprendere la collaborazione con l’IISF di Napoli hanno voluto riflettere con il relatore, prof. Massimiliano Biscuso, che è membro del Consiglio Esecutivo dell’Istituto di Napoli e responsabile della formazione docenti, sull’importanza della riflessione filosofica e, quindi, di eventi che evidenziano quanto sia ancora “utile” il “fare Filosofia”.

"Anche quest'anno il Liceo Nuzzi ha ospitato un evento di grande portata culturale – ha dichiarato la Dirigente prof.ssa Nicoletta Ruggiero – confermandosi quale agenzia culturale di primo piano e teatro di divulgazione di idee”.

Nel piovoso pomeriggio dello scorso 4 novembre molti docenti e studenti hanno partecipato alla lezione del prof. Biscuso. La Scuola di Filosofia si conferma, dunque, una valida occasione di aggiornamento professionale, oltre che di arricchimento culturale per tutti coloro che decidono di parteciparvi.

 

L'autore
: prof.ssa Angela Orciuolo
Docente di Filosofia e Storia
Altro dallo stesso autore

Back to Top